Trova il mio Telefono: Guida per Android e iPhone

Ai tempi di oggi, con tutte le minacce presenti su internet e non, è necessario fornire al proprio dispositivo mobile un livello di sicurezza tale da poterlo recuperare in caso di smarrimento o furto.

Di sicurezza e di strade da seguire per aumentare il livello di sicurezza del proprio smartphone ne abbiamo già parlato qualche periodo fa, infatti se ben ricordate abbiamo cercato di descrivere come trovare l’iphone Se rubato o perso oppure come trovare il telefono android smarrito o rubato.

Oggi, vogliamo raccogliere le informazioni inserite nei post passati ed a queste aggiungere alcune novità cosi da creare una vera e propria guida su Android ed iPhone  su come impostare “trova il mio telefono”.

Alcuni di voi forse ancora non lo sapranno, ma i device di nuova produzione presentano già questa funzionalità integrata nel dispositivo, pertanto non si ha nemmeno la necessità di ricorrere ad applicazioni di terze parti per riuscire a rintracciare e ad ottenere informazioni precise sulla loro posizione.

Per quanto riguarda i dispositivi Android, Google negli ultimi periodi ha aggiunto una procedura guidata che consente di risalire alla posizione di uno smartphone rubato o perso ed inoltre consente di svolgere alcune azioni da remoto che permettono la protezione dei dati contenuti nel device.

Ma ora andiamo ad analizzare nel dettaglio le procedure per attivare, configurare ed utilizzare la funzione trova il mio telefono su dispositivi Android e e trova il Mio iPhone su dispositivi Apple.

trova il mio telefono

Indice dei contenuti:

Come Impostare Trova il Mio Telefono su Android

Come Impostare Trova il Mio Telefono su Android

Come abbiamo già sottolineato nell’introduzione, in questo paragrafo vedremo nel dettaglio come attivare, configurare ed utilizzare la funzione nativa conosciuta con il nome di Trova il mio telefono.

Per poter sfruttare questa grande opportunità per il recupero del dispositivo e per la protezione dei dati contenuti in esso bisogna:

  • Entrare nelle Impostazioni dello smartphone Android
  • Selezionare la voce Google
  • Entrati nell’apposita sezione, ora bisogna entrare in Sicurezza
  • Ora, cliccare sulla voce Trova il mio Dispositivo
  • Attivare su On l’interruttore presente in alto

Seguendo questi piccoli e semplici step, siamo riusciti ad attivare la funzionalità integrata su Android per recuperare informazioni sull’ultima posizione dello smartphone.

Ok, ora utilizziamo questa ottima risorsa, ma come possiamo fare a controllare i movimenti del nostro smartphone smarrito o rubato?

Per ottenere ciò che si desidera sul proprio device bisogna:

  • Collegarsi da PC tramite Browser
  • Effettuare l’accesso con un account google personale (deve essere l’account utilizzato sullo smartphone)
  • Selezionare il dispositivo da controllare

Fatto questo, all’interno del pannello di gestione dei dispositivi è anche possibile utilizzare delle nuove funzioni sviluppate appositamente per ottenere maggiori informazioni sulla localizzazione del device e bloccare l’accesso ai dati contenuti al suo interno.

Vediamo nel dettaglio quali sono queste funzioni:

  • Far Squillare il telefono: Permette di far suonare da remoto il telefono smarrito o rubato anche se gli è stata cambiata la scheda sim
  • Blocca il Tuo Telefono: Permette l’impostazione di una password bloccare lo schermo e inviare un messaggio a chi ha l’accesso al dispositivo
  • Prova a chiamare il Tuo telefono: Permette di chiamare il dispositivo anche se non si ricorda il numero
  • Esci dall’Account del Telefono: Permette di effettuare il logout sull’account gmail del telefono
  • Contatta il Tuo Operatore: Funzione che permette di contattare il gestore telefonico e disattivare la scheda sim
  • Resettare il Dispositivo: Permette di resettare il dispositivo da remoto
  • Localizza: Comparirà la mappa con la posizione del telefono

Un consiglio che vogliamo darvi è: se avete attivato la Verifica a due Passaggi, è importante avere a disposizione almeno due dispositivi (PC, Smartphone, Tablet o altro) da associare per recuperare tutte le informazioni in caso di eventuali problemi.

Come Impostare Trova il Mio Telefono su iPhone

Come Impostare Trova il Mio Telefono su iPhone

Dopo aver visto come impostare e configurare la funzione Trova il mio Telefono su Android, ora tocca ai dispositivi Apple di cui andremo a mostrare come impostare la funzione conosciuta come Trova il Mio iPhone.

Partiamo dal presupposto che questa utile funzione per recuperare le informazioni recenti del device si basa su una forte collaborazione tra il device ed il sistema iCloud che permette di catalogare e conservare le ultime attività dello smartphone.

Per poter usufruire di tale funzionalità, si ha l’obbligo di impostarla e configurarla al primo avvio del telefono, se vi rendete conto di aver saltato questa impostazione, il nostro consiglio è quello di entrare immediatamente nelle impostazioni e configurarla correttamente cosi da poterla utilizzare quando se ne ha veramente bisogno.

Ma come facciamo ad settare ed utilizzare Trova il Mio iPhone?

E’ un’operazione molto semplice e veloce da eseguire, pertanto per effettuare e le impostazioni si deve:

  • Accedere alle Impostazioni dell’iPhone
  • Cliccare sul nome assegnato al telefono
  • Cliccare sulla voce iCloud
  • Attivare l’interruttore di Trova il Mio iPhone
  • Attivare l’interruttore relativo alla voce Invia Ultima Posizione

Niente di particolarmente complicato vero? E per monitorare e verificare gli spostamenti del mio iPhone? Esiste una procedura guidata che ci permette nel caso di bloccare, resettare o far squillare il device? Certo che esiste tale funzionalità e per poterla sfruttare al meglio bisogna:

  • Accedere al proprio account iCloud
  • Se avete configurato la Verifica in due passaggi, dovete inserire l’apposito codice di verifica
  • In iCloud ora cliccare sulla voce Trova il Mio iPhone
  • Inserire le credenziali di accesso Apple
  • Selezionare dalla lista il device in questione
  • Comparirà una mappa con la posizione precisa del dispositivo

All’interno di questa piattaforma per la gestione della sicurezza dei propri device, sono presenti ulteriori funzionalità utili per saperne di più su che fine possa aver fatto il nostro nuovo iPhone e sono:

  • Modalità Smarrito: Nuova modalità che permette di lasciare un messaggio al possessore temporaneo dell’iPhone
  • Avvisami quando ritrovato: Invia una email al proprietario quando il dispositivo verrà acceso
  • Fai Suonare: Consente di far squillare il proprio iPhone
  • Inizializza iPhone: Permette un reset del dispositivo da remoto affinchè tutti i nostri dati sensibili vengano cancellati

Se non siete amanti di questa funzionalità potete ricorrere a diversi tre metodi per disattivare trova il mio iPhone ed utilizzare le impostazioni di sicurezza che gradite maggiormente.


Su questo sito, tutte le risorse che trovi sono gratuite. L'unico modo per ringraziarci, se ti va, è mettere Like. Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *