ho. mobile Verifica Copertura e Configurazione Hotspot

Conoscete la nuova compagnia telefonica ho. mobile? Avete mai sentito parlare delle sue Offerte telefoniche?

Nell’era della tecnologia e degli smartphone super performanti non si fa altro che parlare di novità e di sviluppi tecnici capaci di migliorare la gestione delle attività quotidiane.

Tra tutte le novità , spiccano senza dubbio le nuove compagnie telefoniche che sono riuscite e a ritagliarsi un’importante fetta di mercato grazie a delle promozioni davvero eccezionali.

E’ il caso della società conosciuta come ho. mobile fondata il 23 gennaio 2017 come una sorta di operatore Low-Cost di Vodafone (infatti la società si chiama VEI, Vodafone Enabler Italia) per contrastare l’offerta incredibile di Iliad.

Delle nuove compagnie telefoniche ne abbiamo parlato già diverso tempo addietro ed abbiamo mostrato come scaricare App Iliad su Android e iPhone, come configurare Hotspot Iliad su Android e iPhone ed infine abbiamo pure visto come verificare la copertura Iliad.

Oggi vogliamo fare la stessa cosa per quanto riguarda il gestore telefonico ho. mobile, di fatti nel focus di oggi vedremo nel dettaglio come verificare la copertura di ho.mobile e come configurare hotspot sul proprio smartphone.

Nei paragrafi successivi dedicheremo un pò di spazio alla copertura Nazionale di ho. mobile ed alla configurazione dettagliata dei parametri per utilizzare senza problemi la tecnologia Hotspot.

ho verifica copertura

Indice dei contenuti:

ho. Mobile Copertura

ho. Mobile Copertura

Come abbiamo già specificato nell’introduzione, ho. mobile è un’operatore di Vodafone, pertanto la linea telefonica si basa sulle antenne del più famoso e conosciuto operatore telefonico sul mercato.

Essendo ho. mobile considerato come un operatore virtuale, le domande degli utenti sulla copertura nazionale sono frequenti ed in molti si chiedono se questa nuova società riesce a raggiungere a pieno potenziale tutte le regioni d’Italia.

La risposta al quesito è abbastanza banale, infatti appoggiandosi sulla linea telefonica di Vodafone, non vi è nessun problema di assenza di segnale, pertanto si può dire che ho. mobile raggiunge completamente ogni angolo del bel Paese.

Comunque se non siete sicuri di questa situazione e vorreste tastare con i vostri occhi, vi è la possibilità di verificare la copertura di ho. mobile inserendo semplicemente il comune in cui ci si trova.

Come effettuare questo test?

  • Collegarsi al sito web
  • Comparirà una mappa con delle zone rosse che indicano la copertura
  • Inserire nella casella di ricerca il comune desiderato
  • Scegliere la copertura da visualizzare tra 2G, 3G, 4G, 4G+
  • Visualizzare il risultato sulla mappa

La verifica della copertura si riferisce solo ed esclusivamente a zone all’esterno degli edifici e le informazioni fornite sono puramente a carattere indicativo.

Se avete deciso quindi di cambiare gestore telefonico, sappiate che la copertura di ho. mobile è davvero ottima in tutta la penisola Italiana.

Configurazione ho. Mobile Hotspot

ho. Mobile Hotspot

Dopo aver risposto in modo completo e dettagliato alla domanda sulla copertura della reta ho.mobile, siamo pronti ora a rispondere ad un altro quesito post da centinaia di utenti che lamentano dell’impossibilità di utilizzare la funzione Hotspot sul proprio smartphone con l’operatore ho.mobile.

Le segnalazioni sul cattivo comportamento di Hotspot con ho.mobile sono state tantissime, pertanto in questo paragrafo cercheremo di mostrarvi step per step la configurazione esatta dell’APN (Punto di accesso specifico) che ci permetterà di utilizzare il nostro smartphone come hotspot portatile per condividere la propria connessione con altri dispositivi.

Per configurare correttamente questi parametri bisogna impostare:

  • Nome nella connessione: ho-mobile
  • APN: internet.ho-mobile.it
  • Nome utente: (lasciare vuoto)
  • Password: (lasciare vuoto)
  • Tipo MVNO: IMSI (solo per determinati dispositivi Android)

Se avete a disposizione uno smartphone Android, allora dovete inserire le informazioni precedenti tutte in minuscolo. Se invece avete un iPhone, assicuratevi che nelle impostazioni, in particolare la voce internet.ho-mobile.it, abbia la lettera iniziale maiuscola (Internet.ho-mobile.it).

Esistono anche delle altre possibilità, infatti con le configurazioni precedenti alcuni tipi di smartphone continuano a non funzionare, per cui esistono delle varianti di configurazioni per alcuni  modelli di Xiaomi (prima procedura) e smartphone dual Sim (seconda procedura):

  • Nome: ho-internet
  • APN: internet.ho-mobile.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: dun
  • Protocollo APN: IPv4/IPv6
  • Protocollo roaming: IPv4/IPv6
  • Tipo MNVO: IMSI
  • Valore MVNO: x

Mentre le Impostazioni da settare per Hotspot ho.mobile su dispositivi dual sim sono:

  • APN: internet.ho-mobile.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: default,sup,dun
  • Protocollo APN: IPv4/IPv6
  • Protocollo roaming: IPv4/IPv6
  • Tipo MVNO: GID
  • Valore MVNO: 20

Se siete utenti di livello abbastanza esperto potete seguire le seguenti configurazioni avanzate:

Abilitare le Opzioni Sviluppatore sullo Smartphone:

  • Entrare nelle Impostazioni
  • Selezionare la voce Info sul dispositivo
  • Toccare sette volte la voce Versione build
  • Continuare a cliccare sulla voce Versione build fino a quando compare il messaggio Ora sei uno sviluppatore!
  • Ritornare alle Impostazioni
  • Selezionare la voce Opzioni sviluppatore
  • Abilitare la voce Debug USB
  • Entrare in Impostazioni di Sicurezza
  • Verificare l’esistenza della voce Debug USB.
  • Abilitare Debug USB

Installare sul proprio PC Android Developer Debug

  • Collegarsi al seguenti link, https://developer.android.com/studio/releases/platform-tools
  • Scaricare il file SDK Platform-Tools
  • Aprire la cartella dove è presente il file adb.exe
  • Dalla cartella cliccare su File
  • Selezionare la voce Open command prompt
  • Cliccare ora su Open command prompt as administrator

Effettuate le prime due procedure, ora è arrivato il momento di collegare il nostro smartphone al PC ed eseguire i seguenti comandi:

  • Inserire il comando adb devices 
  • Se il telefono è collegato e visibile, apparirà un numero sotto list devices
  • Inserire il comando adb shell
  • Accanto al codice che compare (shell@[nome telefono]:/ $) inserire la stringa settings get global tether_dun_required.
  • Per abilitare definitivamente l’hotspot basta inserire la stringa settings put global tether_dun_required 0
  • Con il comando “put” si modifca il parametro dun in modo da abilitare il telefono all’utilizzo definitivo dell’hotspot
  • Per verificare che il cambio del parametro dun sia avvenutocon successo basta inserire il comando settings get global tether_dun_required

Se la risposta che otteniamo è zero, allora il parametro è configurato correttamente.

Per terminare definitivamente tutto il procedimento basta inserire il comando exit e successivamente bisogna digitare adb kill-server.

Per concludere il processo bisogna inserire ora il comando exit per chiudere la finestra di comando.

Ravviare ora il dispositivo su cui sono state applicate le modifiche ed hotspot ora dovrebbe funzionare correttamente.


Su questo sito, tutte le risorse che trovi sono gratuite. L'unico modo per ringraziarci, se ti va, è mettere Like. Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *